ryder-cup-roma-2022-golf-in-piazza-villa-borghese-italy4golf

Ryder Cup Roma 2022 – le date e gli ottimi riscontri di Golf in Piazza

A discapito delle voci di qualche mese fa e in barba ai detrattori che le avevano fatte circolare, pare che la Ryder Cup Roma 2022 si faccia e per la felicità di tutti, dai tanti golfisti e appassionati italiani alle varie personalità istituzionali legate o meno al settore, passando anche per chi il golf non lo pratica o segue ma vede nella Ryder una seria opportunità di indotto per la Capitale.

A confermarlo ci sono ora anche le date comunicate dal board della Ryder Cup Europe: la 44esima edizione della Ryder Cup si giocherà dal 30 settembre al 2 ottobre 2022 al Marco Simone Golf & Country Club di Roma, peraltro già in fase di rinnovamento sotto la direzione di nomi importanti, Tom Fazio II e European Golf Design, anche in vista dell’Open 2020, appunto previsto in questo circolo.

Un annuncio giunto in un momento chiave dell’anno golfistico italiano: l’apertura della settimana del 76esimo Italian Open, in programma da giovedì 10 a domenica 13 ottobre all’Olgiata Golf Club, sempre a Roma. E una buona notizia che incoraggia ulteriormente il lavoro che la Federazione e i Circoli Italiani stanno facendo con il percorso di avvicinamento Road to Rome 2022, che mostra un crescente interesse di pubblico.

Proprio mentre si diffondeva la comunicazione delle date della Ryder romana, infatti, Golf in Piazza, il 3° appuntamento stagionale della Road to Rome 2022 in programma la scorsa domenica 6 ottobre in Piazza di Siena a Roma, mostrava grande affluenza con oltre 2.500 presenze registrate.

Un appuntamento che ha visto la presenza di Franco Chimenti (Presidente della Federazione Italiana Golf e Vicepresidente Vicario del Coni), Gian Paolo Montali (Direttore Generale del progetto Ryder Cup 2022), Virginia Raggi (Sindaca di Roma), Daniele Frongia (Assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi del Comune di Roma), e Roberto Tavani (Responsabile Sport per la Regione Lazio). Tutte personalità che hanno potuto esprimere la volontà per un percorso di avvicinamento serio, con obiettivi di promozione e rinnovamento del sistema golfistico laziale e italiano, con azioni concrete in questa direzione.

Ma anche una giornata, quella di domenica a Villa Borghese, all’insegna del divertimento perché sulle 11 postazioni di gioco allestite sono saliti più che altro bambini e perché i più grandi e appassionati hanno potuto ammirare da vicino e scattarsi qualche selfie con il Trofeo originale in bella mostra all’evento. E questo era e rimane l’obiettivo primario della Road to Rome 2022 e della volontà di avere una Ryder italiana: avvicinare le nuove generazioni alla disciplina mostrandone le tante bellezze e virtù e cercare di scardinarne i pregiudizi, uno su tutti l’appellativo di “sport d’élite”.

Immagine ansa.it

Franco Chimenti, Italian Open, Road to Rome 2022

Experiences Ryder Cup 2023

X