US Kids Golf Venice Open Achieves World First

U.S. Kids Venice Open premiato per la connessione fra golf, sostenibilità e future generazioni

Siamo tutti consapevoli della reticenza all’innovazione nel golf italiano e di quanto ciò possa essere pericoloso per il futuro del nostro golf, per questo il fatto che lo U.S. Kids Venice Open riceva un premio per la sua capacità di mettere in relazione golf, sostenibilità e nuove generazioni, ci è parsa una cosa straordinaria e certamente in controtendenza.

Riteniamo quindi non solo sia un’iniziativa interessante per il panorama golfistico mondiale, ma anche e soprattutto per il golf italiano, una notizia quindi a nostro avviso assai rilevante che, come spesso accade, purtroppo non ha trovato il giusto spazio sulle testate golfistiche e/o sportive italiane.

Riportiamo quindi di seguito la notizia pressoché nella sua totalità, traducendola in italiano.

Lo U.S. Kids Venice Open è stato ufficialmente riconosciuto come torneo GEO Certified® per la sua leadership ispiratrice nella promozione della sostenibilità nel golf e attraverso il golf.

Primo torneo non professionale al mondo a ottenere questo riconoscimento da GEO Foundation, l’iniziativa è stata guidata dalla U.S. Kids Foundation e da Golf della Montecchia, con il forte sostegno delle altre due sedi – Golf Club Frassanelle e Galzignano Terme Spa & Golf Resort, e il supporto dei PGA europei.

Dan Van Horn, fondatore e amministratore delegato della US Kids Golf Foundation, ha dichiarato: “Siamo entusiasti di essere i primi. L’innovazione è radicata nel nostro DNA, come dimostrato dall’approccio che adottiamo presso la nostra base di Longleaf, quindi per noi è assolutamente necessario spingere i limiti della sostenibilità ambientale e del valore della comunità nei nostri eventi. La Fondazione GEO è stata un partner credibile e competente, fornendo supporto e ora riconoscimento che ci consente di promuovere questo importante messaggio in modo più ampio. Incoraggiamo tutti i campi da golf e i tornei a essere coinvolti.

Paolo Casati, Presidente di Golf della Montecchia e del Gruppo PlayGolf54, ha dichiarato: “Insieme a tutta la mia famiglia siamo onorati di questo risultato. È stato un lungo viaggio, basato su un impegno per i valori ambientali iniziato molti anni fa. Grazie ad una preziosa collaborazione con la US Kids Golf Foundation, siamo molto orgogliosi di diffondere questo importante messaggio alle nuove generazioni”.

Il coordinamento e la consegna sono stati supervisionati da un esperto di golf sostenibile, Stefano Boni, che ha utilizzato le linee guida e le risorse fornite dal programma OnCourse® Tournaments per collaborare strettamente con gli organizzatori, i locali, gli hotel, le società di trasporto, i ristoratori e anche i bambini e le loro famiglie. Il premio è stato assegnato in seguito a una solida verifica da parte di terzi, basata su tutte le prove che Stefano ha raccolto e segnalato.

Jonathan Smith, fondatore e direttore esecutivo della GEO Foundation, ha aggiunto: “Siamo lieti di estendere questo meritato riconoscimento alla US Kids Golf Foundation e alla squadra che organizza l’Open di Venezia. Forse la parte più avvincente è vedere i bambini e le loro famiglie impegnarsi ed esprimere un desiderio così chiaro di vedere lo sport che amano abbracciare la tutela dell’ambiente e la responsabilità sociale. Ci congratuliamo con tutti i partner per aver aperto la strada ed espresso ciò che il golf può fare per promuovere la natura, risparmiare risorse e costruire comunità inclusive, sane e sostenibili”.

Susie Tomson, la verificatrice indipendente, ha dichiarato: “Gli organizzatori hanno utilizzato i criteri di certificazione internazionali per guidare tutta la loro pianificazione, per poi ripartire in compiti molto specifici e pratici, coprendo una vasta gamma di azioni e problemi. In un tempo relativamente breve, e senza enormi capacità o risorse, sono riusciti a coinvolgere molti soggetti interessati, e gli stessi attori, per generare risultati concreti. Sono un modello di esempio di un torneo più piccolo e non professionale che può fare una grande differenza”.

Ecco alcune delle attività più rilevanti che hanno consentito al Torneo di aggiudicarsi questo importante riconoscimento:

  • Giocatori, caddy e famiglie hanno completato un questionario ambientale e pacchetti di orientamento familiare sull’informazione ambientale
  • Segnaletica a tema sostenibilità in tutte le sedi e hotel
  • Alberghi e ristoranti impegnati nella politica di sostenibilità del torneo
  • Recupero di tutti i materiali riciclabili e delle stazioni di ricarica dell’acqua
  • Quaranta biciclette sono state fornite alle famiglie dagli hotel del gruppo JSH
  • Approvvigionamento locale con vino, carne, latticini e la maggior parte delle verdure provenienti da terreni agricoli locali
  • Le scuole locali hanno contribuito a organizzare il torneo, collaborando con i musei locali per promuovere la storia e la cultura della zona e la raccolta fondi per beneficenza locale “Team for Children”

Qui puoi trovare maggiori dettagli tecnici

Fonti www.golfbusinessmonitor.com | sustainable.golf

Dan Van Horn, Galzignano Terme Spa & Golf Resort, GEO Certified®, GEO Foundation, Golf Club Frassanelle, Golf la Montecchia, Gruppo PlayGolf54, Jonathan Smith, OnCourse® Tournaments, Paolo Casati, Stefano Boni, U.S. Kids Foundation, U.S. Kids Venice Open