Honour-Golf-Italy4golf

Honour-Golf promuove Italy4golf

Honour-Golf, la rivista finlandese espressione diretta della GCAF – Golf Course Association Finland distribuita a proprietari di campi da golf, ad appassionati di sport e agli attori dell’industria del golf finlandese, ha mostrato grande interesse per il progetto Italy4golf, nei cui intenti e motivazioni ha riconosciuto molte delle risposte emerse in una sua indagine presso gli attori del business golfistico finlandese.

Per questo motivo, a seguito di una richiesta di contatto da parte di Jukka Rimpiläinen, amministratore delegato della rivista Honour-Golf, e di una conseguente breve intervista al nostro Alberto Genovesi, responsabile delle relazioni internazionali I4G, ha voluto dedicare a Italy4golf un articolo nell’ultimo numero della prestigiosa Rivista.

Come si legge nell’articolo (purtroppo solo in finlandese), l’indagine svolta dalla GCAF ha posto domande quali “Come sta cambiando il Turismo e in particolare il turismo del golf?”, “Che cosa si aspetta e che cosa vuole un viaggiatore golfista, e in che modo agenzie di viaggio e destinazioni golfistiche rispondono a tali desideri?” per riscontrare che sempre più importante è la “Personalizzazione dei viaggi” e che l’Italia è una destinazione molto popolare, sebbene non direttamente correlata al golf.

La possibilità di creare un connubio tra il desiderio di visitare l’Italia e la pratica del golf sui campi italiani trova conforto, da un lato, nei numeri del turismo con un totale di 420 milioni di turisti nel 2017, e, dall’altro lato, nell’affacciarsi di alcune opportunità e progetti appunto connessi al mondo del golf italiano.

Tra le opportunità, sicuramente la Ryder Cup del 2022 a Roma, che oltre ad attrarre pubblico per la manifestazione in sé, sta già portando a interessanti iniziative di promozione e avvicinamento all’evento. Tra i progetti, l’articolo promuove Italy4golf per la sua capacità di offrire un servizio a diverse tipologie di turista-golfista e per la sua volontà di fare rete, di creare cioè un sistema di valore che unisca campi e strutture ricettive per sottoporre al golfista un’offerta più completa, accessibile e appagante.

L’autore rileva, infine, che l’Italia è certamente rinomata quale meta turistica, ma molto meno come “meta golfistica”, e la concorrenza con Spagna, Portogallo, Turchia e Francia, non è cosa da poco. D’altra parte le premesse sono quelle giuste a suo avviso, e l’approccio di Italy4golf è alternativo e può contare sul grande fascino dell’Italia (cibo, cultura, storia, natura, varietà di campi, ecc.).

Non resta che darsi da fare e continuare su questa strada!

GCAF, Golf Course Association Finland, Golf in Italy, Honour-Golf, Jukka Rimpiläinen

Experiences Ryder Cup 2023

X