villa-condulmer

Villa Condulmer. Rifugio di quiete senza tempo

Villa Condulmer e il suo prestigioso campo da golf hanno accolto illustri personaggi di ogni epoca. Non solo campioni del mondo golfistico, ma anche vere e proprie celebrità di ogni ambito, dalla politica allo spettacolo.

Una struttura ammantata di fascino e pace che ha saputo conservare la sua originale ed elegante aura pur continuando ad innovare i suoi servizi e spazi. Il risultato è un connubio di esclusività, ricercatezza e meticolose quanto delicate attenzioni, in grado di rendere sempre e per chiunque indimenticabile soggiornarvi.

La Villa

Villa Condulmer è una Villa Veneta la cui datazione rimane incerta, sebbene sia noto che la Villa sia stata costruita sulle rovine di un antico monastero.

Soggetta a vari passaggi di proprietà nei secoli, l’edificio è vincolato sin dal 1930 ed è oggi sede di un prestigioso albergo cinque stelle, l’Hotel Villa Condulmer che offre, accanto ai servizi innovativi messi a disposizione della clientela, il fascino di una vera Villa Veneta del ‘700.

L’architettura

Secondo i dettami delle Ville Venete del XVIII secolo è lo spazio di rappresentanza ad essere privilegiato, con l’edificio signorile preceduto dal giardino in configurazione assiale. Seguendo il viale d’entrata, dopo la statua centrale contornata da un’aiuola, si giunge a due monumentali alberi secolari che adornano l’entrata dell’edificio signorile.

Oltrepassati i quattro gradini dell’ingresso, il visitatore viene accolto dal grande salone passante, fulcro dell’edificio. Qui immediatamente colpisce, dapprima, la pavimentazione in “terrazzo alla veneziana”, e subito dopo le pareti e il soffitto adornati da pregevoli stucchi.

Non passano inoltre inosservati i simmetrici e maestosi lampadari antichi realizzati a mano in vetro di Murano. Sempre nel salone, si possono ammirare 4 affreschi in tema bucolico, realizzati intorno alla metà dell’800 dal pittore Eugenio Moretti Larese. Significativo tra questi il secondo a destra che ritrae l’allora proprietario della Villa, il conte Giovan Battista Tornielli, assieme all’amico e celeberrimo compositore Giuseppe Verdi.

Salendo le scale simmetriche si arriva al piano nobile, caratterizzato anch’esso da un ampio salone con pavimento in terrazzo alla veneziana, un imponente maestoso lampadario settecentesco in vetro di Murano al centro di un pregevole stemma gentilizio, una terrazza sporgente, e una notevole verticalità.

Il Parco

Fiore all’occhiello di Villa Condulmer è il grande parco settecentesco disegnato dall’Architetto Sebatoni. Un luogo fuori dal tempo in cui è facile rilassarsi con tranquille passeggiate nella totale quiete.

Numerosi sono gli imponenti e rari alberi secolari, i numerosi fiori e le essenze, tipiche di questi parchi secolari. Sempre nel parco è presente una grande e bella piscina, completamente immersa nel verde.

Attigua al parco della villa anche una cappella settecentesca attualmente sconsacrata. Passeggiando per questo splendido parco ci si imbatte inoltre in statue, antiche rovine e in un piccolo e del tutto particolare padiglione che si affaccia sul laghetto.

Celebrità a Villa Condulmer

Tutte le camere dell’albergo 5 stelle di Villa Condulmer sono caratterizzate dallo stile unico della Villa stessa e della sua storia. Questa struttura ha infatti ospitato personaggi illustri di varie epoche e a molti di questi è stata dedicata una suite.

Ecco così che si può alloggiare nella suite Giuseppe Verdi, il grande compositore italiano che musicò Nabucco, Rigoletto, Traviata, Aida, Otello, Giovanna d’Arco e Macbeth. Si narra che Verdi, su invito del conte Tornielli, suo intimo amico, in seguito all’insuccesso della prima de La Traviata, riscrisse l’opera proprio sul pianoforte di Villa Condulmer, tutt’ora presente in Villa.

Tra le altre celebrità che qui hanno soggiornato e alle quali sono dedicate suite dell’albergo, la bellissima attrice Elizabeth Taylor, vincitrice di due oscar e acclamata nel mondo per pellicole indimenticabili come La bisbetica domata, Cleopatra, Venere in Visone e Chi ha paura di Virginia Woolf.

Non poteva mancare la suite dedicata al preseindete Ronald Reagan, che soggiornò qui con la moglie durante il G7 del 1987 a Venezia. Inutile dire che furono prese misure e accortezze più che straordinarie per quest’occasione.

Tantissimi inoltre gli artisti nazionali ed internazionali, in particolare legati al mondo della musica, che qui hanno trovato il rifugio ideale per scrivere alcune delle loro più famose opere, sia grazie alla quiete impareggiabile del luogo, sia al piccolo studio di registrazione Condulmer attiguo alla Villa e attivo fino al 2009. Per citarne qualcuno: Placido Domingo, Katia Ricciarelli, i Duran Duran, Sting, Sade e Mick Jagger.

Scopri Villa Condulmer e il suo glorioso Campo da Golf con una Experience Italy4golf indimenticabile!

conte Giovan Battista Tornielli, Elizabeth Taylor, Giuseppe Verdi, Golf Club Villa Condulmer, i Duran Duran, Katia Ricciarelli, Mick Jagger, Murano, Placido Domingo, Ronald Reagan, Sade, Sting, Villa Condulmer, villa veneta

Experiences Ryder Cup 2023

X