Sean in Italy – part 2

Dopo il golf Franciacorta, la proposta Italy4golf si è disvelata in una delle più rinomata cantina dell’omonima zona vinicola.

Bersi Serlini è un nome che richiama qualità, eleganza, storia di vini e passione di famiglia. La degustazione non poteva che essere un successo, così come entusiasmante è stata la visita nella cantina, dove all’ombra e nella pace garantite da possenti pareti in pietra e soffitti a botte, migliaia di bottiglie di bollicine riposano in attesa di poter esplodere in tutta la loro ipnotica fragranza. In quel contesto, nel gruppo è emersa la figura che tutti attendevamo: l’ospite felice, Sean e la sua approvazione sono stati un bel riconoscimento al nostro sforzo organizzativo.

Chissà se, continuando a sperimentare, le promesse dell’experience avrebbero mantenuto la stessa sincerità. Dubbi? Naaaaa… Il vicino lago d’Iseo e la piazzetta di Clusane, distesa sulla sua riva e che ospita i tavoli di “Il porto”, hanno disegnato il perfetto scenario per una cena a base di pesce lacustre preparato come poche mani sanno fare.

Non è semplice, credetemi; dopo una giornata così tonica, riuscire ancora nell’intento di stupire è cosa per pochi operatori e risulta facile solo a chi il territorio lo conosce veramente a fondo.

La nostra golf holiday è andata poi a nozze con gli dei del bel tempo e della natura. Gardagolf ha la magia inside, oltre a essere un gran bel campo. Sean e Alberto se lo sono riservato per loro, quel giorno, senza narratori e fotografi a rompere bonariamente le scatole. Sul citato percorso dell’Open d’Italia 2018, concentrazione ai massimi livelli e sfida al campo mai scontata hanno richiesto una serata di pausa, così ciascuno ha trovato il meritato relax nella propria soddisfatta solitudine, dato che…

… che il giorno successivo, il no-golf-day, era preventivato intenso e ricco di spunti. Di questo diamo atto alla nostra magistrale guida enologica Patrizia Marazzi, che ha predisposto un giovedì a zonzo per colline moreniche e sponde del Garda, visitando musei, cantine, luoghi di interesse storico, artistico e naturalistico, con un finale addirittura nautico e gran pizzata all’italiana. Anche il suo racconto merita una lettura approfondita, per cui rimanete ancora seduti comodi e cliccate questo link. Ci rivediamo fra qualche minuto!

Bentornati, piaciuto il nostro “no-golf-day”?

Credetemi, tutto questo è realtà, e può essere il vostro diario di un viaggio di golf per nulla paragonabile a quanto trovate nella maggior parte delle proposte turistiche tradizionali.

Ma non è tutto, amici golfisti desiderosi di conoscere, sperimentare, gioire, vivere!

Poteva mancare al nostro Sean, prima del distacco da terra dei carrelli del suo aereo, una visita nella città di Giulietta e Romeo? Assolutamente no.

Lago di Garda – Verona: venti minuti, facciamo trenta incluso parcheggio e breve tour lungo l’Adige che attraversa la prestigiosa città da nord a sud. L’Arena, via Mazzini e lo shopping per ogni tasca, piazza Erbe e il mercato, vicoli e piazzette con vetri antichi, attraverso i quali si intravede un’offerta incredibile di gusto e buon bere. Ecco, questo ci è sembrato il saluto ideale all’ospite, certi che gli appassionati sì di golf, ma soprattutto di benessere, sapranno farne tesoro per destinare a una vacanza indimenticabile il loro prossimo investimento in gioco e relax.

Ecco cosa ne pensa Sean al termine di questa settimana.

Ci vediamo sul tee della 1!

Experiences Italy4golf, Italy4golf, Italy4Golf Ambassador, Sean Coyle

Experiences Ryder Cup 2023

X